Piccoli dettagli crescono


Sono alcuni mesi che non scriviamo più sui progressi della ristrutturazione di Casale Oltrella. Ci sembra di sentire i nostri amici: come vanno i lavori, si sono fermati?

Ebbene sì: purtroppo durante i mesi invernali, c’è stato un pesante rallentamento. Giunta la primavera il ritmo dei lavori è aumentato e da metà Aprile prosegue in costante accelerazione.

Ogni settimana abbiamo visitato il cantiere notando nuovi dettagli, cambiamenti, ultimazioni, insomma dei progressi. Dopo l’ultima visita di metà maggio abbiamo notato i muri interni completati, con le tracce per gli impianti marcate con lo spray o già incise nell’intonaco.

Delle due canne fumarie storiche, una è stata rivestita a norma di legge, e l’antico vano del focolare ospiterà un nuovo inserto a legna di marca norvegese che ci darà tanto calore nei nostri inverni.

I sanitari, la caldaia e tutto il materiale idraulico ed elettrico sono stati ordinati e vengono consegnati piano piano con il procedere degli impianti.

Il lavoro più delicato di tutti però rimane quello sui muri e prosegue costantemente ma con grande lentezza: la pulizia della pietra, l’applicazione della malta rinforzante, l’ampliamento e allineamento dei vani delle finestre; l’ intonaco negli interni, per rendere regolari gli antichi muri gibbosi, la stuccatura di alcune aree che lasceremo in pietra a vista. Questa parte di lavoro murario sembra non terminare mai, ma di settimana in settimana vediamo nuove aree completate. Cominciamo a vedere la luce alla fine del tunnel.

L’impresa edile ci promette che entro una o due settimane riusciranno a finire i muri e togliere i ponteggi. Questo significa che presto si potrà dare il via ai balconi e finalmente allo scavo della piscina.

Come sempre incrociamo le dita.